Milano 19 dicembre 2012

Pubblicato il

Presenti: AndreaBonifacio,Giulio Santiani, Anton Maria Chiossone, Eugenio Ghillani, Annalisa Zacchetti, Luisa Formenti.

RIFLESSIONI SU ASSEMBLEA NAZIONALE  DEL 24 NOVEMBRE E SUI DOCUMENTI PRODOTTI

L’assemblea Nazionale del 24 novembre 2012 Milano ha evidenziato un livello partecipativo discreto, simile a quello delle due assemblee nazionali precedenti e il confronto tra i soci presenti è stato significativo e produttivo.

Ci rendiamo conto che negli ultimi anni le Associazioni vengono più vissute come organizzazioni alle quali dare specifici compiti e chiedere specifici servizi ed è quindi difficile poter pensare ad assemblee ampie, che vedano la partecipazione dei soci provenienti da tutta Italia.

Può essere importante in ogni caso pensare a future assemblee realizzate anche formalmente all’insegna della rappresentanza delle diverse realtà regionali, sostenendo economicamente chi viene da lontano, in modo che possano essere presenti anche le regioni più lontane.

Dopo la costituzione delle due Associazioni professionali di area, ANUPI e ANUPI Educazione, il passaggio successivo è quello di decidere come operare per la creazione delle due rappresentanze in tutto il territorio nazionale.

Affronteremo questo lavoro nel prossimo Consiglio Nazionale del 3 febbraio 2013.

Come Direttivo Nazionale intendiamo garantire una coerenza progettuale nell’organizzazione delle due Associazioni, definendo al nostro interno una rappresentanza precisa rispetto alle due aree, quella sanitaria e quella socioeducativa, in modo da portare avanti gli impegni istituzionali, attraverso incarichi specifici e chiaramente differenziati.

E’ importante inoltre che all’interno delle Sezioni regionali venga ampliato il livello di rappresentanza delle persone più giovani, anche attraverso la condivisione di progetti innovativi e la creazione di spazi di formazione permanente.

Non si costituita ANUPI Formazione e Ricerca in Assemblea Nazionale, perché non c’è stato sufficiente tempo per tutto; andrà fondata a conclusione del processo di riorganizzazione, divenendo elemento culturale unificante tra le due Associazioni. In questo momento si configura come area dell’associazione che si occupa della formazione, producendo iniziative sia differenziate che unitarie.

 

ANALISI ATTUALE DELLA SITUAZIONE POLITICA ESTERNA E INTERNA AD ANUPI

 

Il Direttivo ha analizzato il processo di articolazione dell’Associazione, sia per quanto riguarda l’organizzazione interna, che per quanto riguarda i rapporti con le Istituzioni.

 

 

Sarà importante realizzare un evento fondativo di ANUPI Educazione, presentando il profilo specifico dello Psicomotricista di area socioeducativa e la sua differenza rispetto al TNPEE, ma anche i percorsi formativi riconosciuti dall’Associazione.

E’ urgente fare l’iscrizione al Registro del CNEL e l’adesione al COLAP, con il nome ANUPI Educazione. Si occuperà della cosa Anton Maria Chiossone.

 

FORMAZIONE UNIVERSITARIA – E’ in atto un progetto di continuità tra i Master di Bologna e di Bergamo, vi sarà un’iniziativa comune a Bologna sulla formazione universitaria in psicomotricità, è anche in corso una valutazione sull’estensione e la strutturazione del Master.

Riteniamo che sia utile estendere sul territorio nazionale i percorsi di FORMAZIONE PERMANENTE rivolti a:

  • esperti in psicomotricità usciti dai Master, che intendono diventare Psicomotricisti di area socioeducativa.
  • TNPEE che vogliono lavorare in educazione e intendono acquisire una competenza specifica nel campo. Per i TNPEE la formazione privata annuale o biennale in psicomotricità e il Master possono essere valutati come idonei.

In data 19.12.12 è stato fornita al Ministero della Salute la documentazione che presenta il quadro dell’attività nazionale e regionale della nostra Associazione,  negli ultimi sei anni, in riferimento al decreto Balduzzi per il rinnovo della funzione di rappresentatività nazionale della figura professionale sanitaria del TNPEE.

6 – 7 DICEMBRE 2012ROMA – Convegno corsi di laurea per TNPEE

Disturbi dello sviluppo, dalla nosografia all’intervento riabilitativo.

L’iniziativa, patrocinata anche da ANUPI, ha riscosso notevole successo con oltre 350 partecipanti, in gran parte TNPEE e studenti dei nostri corsi di laurea, provenienti da tutta Italia, ed  è stato un momento  importante per sottolineare l’importanza e la specificità di questa figura nel panorama riabilitativo italiano. Riteniamo sia stato particolarmente efficace l’articolazione dei lavori che ha alternato aspetti scientifici, clinici e di ricerca, con momenti di confronto e dibattito politici e culturali in senso ampio. Come spesso accade negli ultimi tempi, l’unica nota stonata è stata l’assenza di rappresentanti del Ministero della Salute e della Conferenza Stato Regioni. Numerosi sono stati gli interventi di rappresentanti ANUPI ed è stata anche l’occasione per comunicare l’attuale scelta effettuata dalla nostra associazione nel definire al nostro interno le aree di competenza specifica del TNPEE e dello Psicomotricista .

Situazione dei Corsi di Laurea: 400 studenti si laureano complessivamente ogni anno nelle Università italiane.

 

 

ORGANIZZAZIONE DEL NUOVO DIRETTIVO E INCARICHI SPECIFICI

 

 

Ruoli trasversali alle due associazioni: si ritiene importante che alcuni ruoli in questa fase abbiano in questa fase una funzione unitaria, secondo le linee definite dall’Assemblea.

 

 

Andrea Bonifacio

Presidente Nazionale di ANUPI e ANUPI Educazione

 

Eugenio Ghillani

Responsabile Formazione e Ricerca

Responsabile dei rapporti con il Comitato Scientifico

 

Giulio Magnani

Tesoriere

 

 

Si evidenzia poi la necessità di definire incarichi collocati specularmente nelle due Associazioni professionali e dedicate al loro percorso di costituzione.

 

Giulio Santiani

Vicepresidente Nazionale ANUPI

Responsabile della professione e della tenuta del Registro Professionale

Responsabile dei rapporti con il CONAPS

 

 

Annalisa Zacchetti

Segretaria Nazionale ANUPI

Responsabile della comunicazione con i soci e del rapporto con le Sezioni Regionali

 

 

 

 

Anton Maria Chiossone

Vicepresidente Nazionale ANUPI Educazione

Responsabile della professione e della tenuta del Registro Professionale

Responsabile del rapporto con le Istituzioni e con il COLAP

 

 

Luisa  Formenti

Segretaria Nazionale ANUPI Educazione

Capo Redattrice del Sito Web ANUPI

Responsabile della comunicazione con i soci e del rapporto con le Sezioni Regionali

 

 

Del COGEAPS e degliECM si occuperà la Segretaria Amministrativa, Erica Pesavento

 

 

REGOLE DI FUNZIONAMENTO DEL DIRETTIVO

 

Si richiede una lettura costante delle comunicazioni e risposta alle mail di ciascuno, entro le 24 ore. Tutti devono essere al corrente di ciò che accade ed essere informati in modo preciso, per garantire il confronto, la collaborazione nelle scelte e le informazioni ai soci.

 

 

 

PERCORSO DI EQUIVALENZA

 

E’ attualmente in via di risoluzione il blocco amministrativo tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni in merito alle procedure di applicazione del decreto sull’equivalenza per le professioni tecniche dell’area sanitaria. In successione verrà affrontato il percorso di equivalenza riguardante le professioni sanitarie dell’area della riabilitazione. ANUPI sta seguendo la questione in tempo reale.

Nell’iscrizione 2013 a ANUPI Educazione l’Associazione raccoglierà l’elenco delle persone che hanno i requisiti per l’equivalenza:

1) lavoro di almeno 5 anni, ancora attuale in corso, in ambito sanitario (sia pubblico che privato).

2) diploma in psicomotricità entro il 1999.

In base al nuovo Statuto di ANUPI Educazione verrà istituito un Registro specifico ove verranno collocate tutte le persone che hanno questi requisiti e sono in attesa di Equivalenza.

L’elenco relativo ai soci attuali che si trovano in quella situazione è già stato  consegnato al Ministero della Salute, nella documentazione RELATIVA AL decreto Balduzzi facendo presente che  vi sono numerosi associati Psicomotricisti che hanno le caratteristiche per rientrare nell’Equivalenza.

 

 

SITO

 

Nei prossimi mesi vi sarà un processo di rinnovamento strutturale del SITO, che differenzierà in modo più preciso l’area delle due Associazioni.

All’interno del sito verranno collocate tutte le informazioni relative ai processi in atto nell’Associazione, in modo che i soci siano costantemente informati di quanto deliberato nelle Assemblee, nei Direttivi e nei Consigli Nazionali, anche attraverso l’attivazione di news costanti, che stimolino il contatto diretto tra soci e sito.

Sarà necessario quindi consolidare un incarico continuativo al nostro WEB Master, in modo che abbia un tempo costante dedicato al sito, per essere più veloci ed efficaci nelle informazioni e nei servizi di comunicazione con i soci. Verrà definito un budget specifico per questo lavoro. Sarà poi importante raccogliere nuove persone che desiderino impegnarsi rispetto alla comunicazione nazionale e regionale, disponibili anche ad attivare forum e facebook.

Bisogna trovare un modo per facilitare ulteriormente le registrazioni dei soci, che fanno ancora difficoltà con l’accesso. Bisogna chiedere un ulteriore supporto da parte della Segreteria Nazionale, per chi dimentica le password o le mail.

E’ importante creare nel sito una Sezione Libero professionale, che può curare Giulio Santiani.

 

PREPARAZIONE ISCRIZIONI 2013 E COMUNICAZIONE AI SOCI DELLE NUOVE PROSPETTIVE

 

Valutiamo come andare incontro ai soci rispetto alle quote di iscrizione 2013, visto che i costi sono alti.

Si sceglie di facilitare le iscrizioni entro febbraio, abbassando il costo della quota base e dei due registri. Non essendo poi possibile per legge pagare una sola quota è importante facilitare quelli chi desiderano iscriversi ad entrambi i Registri abbassando il costo per chi paga nei tempi definiti.

 

VOCE DI SPESA 2012 2013 entro febbraio
Quota Associazione comprensiva di Rivista Psicomotricità 90 € 80 €
Quota Registri professionali (ANUPI e ANUPI Educazione) 35 € 20 € per uno e 30 per due
Quota Assicurazione volontaria 53 € 53 €

Gli studenti pagheranno come l’anno precedente 30 € invece di 35.

 

ADESIONE ANUPI Educazione

 

Considerando le modalità di adesione dei soci a ANUPI Educazione il Direttivo conferma, come proposto in Assemblea, che l’ammissione è  automatica per chi è già socio ANUPI o lo è già stato, mentre per i nuovi che intendessero iscriversi nel 2013 viene confermato un anno di transizione, verso i nuovi criteri del nuovo Profilo, che verranno applicati definitivamente dal 31 dicembre 2013. Questa scelta verrà formalizzata all’interno del Regolamento delle iscrizioni al Registro Professionale degli Psicomotricisti di area socioeducativa.

 

CALENDARIO INCONTRI 2013

 

Sabato 2 febbraio Direttivo Nazionale ANUPI

 

Domenica 3 febbraio Consiglio Nazionale ANUPI

 

SEZIONI REGIONALI

 

FORMAZIONE NAZIONALE E REGIONALE

Il PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE attivato in diverse regioni negli ultimi anni ha avuto una buona risposta da parte dei soci, coinvolgendo molte persone sul tema autismo.

TORINO – La Sezione Regionale ANUPI ha organizzato un Convegno sulla Disprassia, in collaborazione con Università di Torino e Ass. It. Disprassia Età Ev. Il convegno ha visto una vasta partecipazione e la nostra Associazione ha potuto ribadire la centralità della figura del TNPEE, anche nel trattamento di questa patologia. Si sono potute confrontare diverse prospettive terapeutiche, a partire dalle nuove riflessioni che nascono dalle ricerche sull’azione e sul suo ruolo nello sviluppo. E’ importante sviluppare un’elaborazione  condivisa, attraverso un ciclo di seminari nazionali, come già abbiamo fatto per l’autismo.

L’intento del Direttivo Nazionale è quello di continuare con linee programmatiche diffuse su tutto il territorio e contemporaneamente dare spazio all’iniziativa delle Sezioni Regionali, in una logica di coordinamento, da attuarsi all’interno dei Consigli Nazionali. E’ importante definire per bene in tale sede i compiti e le modalità di azione dei diversi ruoli associativi rispetto alla formazione, ma anche concordare i luoghi e le modalità di progettazione delle iniziative.

Le INIZIATIVE REGIONALI sono andate bene soprattutto quando siamo riusciti a entrare in una dimensione culturale alta, chiamando persone riconosciute per il loro valore culturale e attivando una dimensione di rete più ampia. I momenti formativi devono avere una certa qualità per attrarre i soci.

E’ urgente attivare anche una formazione relativa alla gestione del management professionale.  Potrebbe essere rivolta ai Responsabili delle sezioni regionali, ma anche aperta a tutti i soci interessati.

 

Richiesta da parte del Piemonte

La collega Annalisa Zacchetti chiede che il Direttivo Nazionale comunichi i propri intenti rispetto al supporto o meno di ANUPI alle iniziative di formazione proposte dalle colleghe del Direttivo Regionale del Piemonte, una con Francoise Giromini e Benoit Lesage e una con il Dott. Ciuti, relativamente al ritardo mentale. Si decide che parleremo delle formazioni regionali all’interno del Consiglio Nazionale di febbraio, con i Direttivi delle Sezioni Regionali, il Comitato Scientifico e il nuovo Responsabile di ANUPI Formazione e Ricerca, Eugenio Ghillani, dato che è importante che iniziative così significative vengano progettate congiuntamente.

 

DELIBERA N.1 – Il Direttivo delibera il nuovo Regolamento Iscrizioni, da pubblicare sul Sito nazionale ANUPI, in allegato

DELIBERA N. 2 – Il Direttivo delibera il nuovo Regolamento Elezioni Cariche Associative, da pubblicare sul Sito Nazionale ANUPI, in allegato

DELIBERA N.3 – Il Direttivo delibera il nuovo REgolamento delle Sezioni REgionali, da pubblicare sul Sito Nazionale ANUPI, in allegato

 

La riunione si è conclusa alle 17,30

 

Segreteria Nazionale Direttivo Unitario ANUPI Luisa Formenti