Assicurazione

OBBLIGATORIETA’ di ASSICURAZIONE

per Responsabilità Civile Professionale

 

In base alla normativa attuale gli Psicomotricisti Ordinari, per esercitare la loro professione, sono tenuti ad avere regolare Assicurazione per Responsabilità Civile Professionale verso terzi, che copra danni involontariamente cagionati nell’esercizio dell’attività professionale, che il professionista è comunque tenuto a pagare in quanto civilmente responsabile.

Se non si desidera usufruire dell’assicurazione proposta da ANUPI Educazione bisognerà certificare alla Segreteria Soci la situazione di copertura assicurativa inviando la fotocopia della propria polizza R.C.P.aggiornata con la quietanza annuale.

Nel caso non si eserciti per un periodo prolungato la professione, ma si desideri restare iscritti nell’Elenco Professionale di ANUPI Educazione è necessario pagare la quota associativa e richiedere di sospendere momentaneamente l’assicurazione e la formazione. A tal fine è necessario inviare alla Segreteria Soci, un’autocertificazione che dichiari la sospensione dell’esercizio della professione per l’anno in corso.

 


 

NUOVA ASSICURAZIONE PROPOSTA DA ANUPI Educazione

1. Premio assicurativo: 

60,00 annuali per liberi professionisti o dipendenti.

2. Durata:

L’assicurazione è valida dal 15 gennaio 2000 fino al 15 gennaio dell’anno successivo.

3. Chi è il professionista coperto dalla polizza:

Lo Psicomotricista che svolge la sua attività nell’ambito di strutture pubbliche e/o private in regime di dipendenza o libero professionale o di tirocinio volontario, comprendendo anche l’attività di formatore.

4. La polizza è comprensiva di:

  1. Polizza assicurativa
  2. Pronto soccorso giuridico.
  3. Tutela legale.
  4. Corsi di formazione specifici online.

5. Massimale:

Per Massimale si intende il massimo esborso della Compagnia di Assicurazioni per ciascun periodo assicurativo annuo, per ciascun Assicurato, indipendentemente dal numero delle richieste di risarcimento presentate da ogni Assicurato nello stesso periodo. La polizza prevede un Massimale di € 2.000.000 per ciascun assicurato, per sinistro e per anno.

6. Responsabilità patrimoniale inclusa, senza sottolimiti e senza premi addizionali

(PER I DIPENDENTI PUBBLICI)

Solo per i Dipendenti Pubblici, sono compresi nella polizza anche i danni di natura tipicamente patrimoniale, che non riguardano, quindi, un danno materiale a persone e/o cose.

Si fa riferimento, cioè, a tutti quei danni che siano conseguenza di un comportamento connesso all’attività di carattere amministrativo, svolta dall’assicurato, che abbia generato un danno erariale per cui venga esercitata l’azione di Responsabilità Amministrativa per Colpa Grave da parte della Corte dei Conti.

Questa garanzia è operante senza alcun sottolimite ed è compresa nel massimale della polizza convenzione che è pari ad Euro 2.000.000 per assicurato, per sinistro e per anno. Questa garanzia non prevede il pagamento di alcun premio aggiuntivo

7. Corsi di Formazione a distanza

Questo corso affronta il fenomeno delle conflittualità tra persona assistita e professionisti è in continuo aumento e da tempo si assiste ad una crescita esponenziale delle richieste di risarcimento danni da presunta responsabilità . Diventa pertanto fondamentale per il professionista approfondire le proprie conoscenze in tema di responsabilità e mediazione civile, per un corretto approccio comunicativo e relazionale da mettere in campo quando si presentino situazioni altamente conflittuali.

> La legge 190/2012: adempimenti anticorruzione e trasparenza – 10 crediti

> La responsabilità del professionista: ruolo del Perito e del CTU dopo la Legge Gelli 25 crediti

8. Legge Gelli

La Convenzione risponde pienamente al dettato della Legge 24/2018 (Legge Gelli) e, quindi, il certificato di assicurazioni che emette la Compagnia Assicurativa varrà quale adempimento dell’obbligo assicurativo stabilito dall’art. 10 della Legge e potrà essere consegnato all’Ente di appartenenza che ne farà richiesta.

9. Retroattività

La retroattività è stabilita in 10 anni, come previsto dall’art. 11 della Legge Gelli. La polizza, quindi, vale per i sinistri verificatisi durante il periodo di validità del contratto, sempreché il fatto che li ha originati si sia verificato non oltre 10 anni antecedenti la data di decorrenza della polizza.

10. Garanzia postuma in caso di cessazione dell’attività professionale

In caso di cessazione dell’attività professionale per qualsiasi causa è stata stabilita in polizza una postuma di 10 anni. Quindi la garanzia avrà validità nei 10 anni successi alla cessazione dell’attività professionale, per tutti quei danni derivanti da comportamenti colposi posti in essere durante la validità del contratto, comprensivo della retroattività prevista in polizza.

Questa garanzia non prevede il pagamento di alcun premio aggiuntivo

11. Apertura del sinistro

La Polizza prevede l’apertura del sinistro al verificarsi di “ampie circostanze”, consentendo, così, all’assicurato di godere di una vera e propria posizione di “sicurezza”.

Quando si verifica un fatto che incide sulla tranquillità economica e di vita di ciascuno, è importante potere contare su una polizza assicurativa che si attivi e possa, nel tempo, sollevare realmente dal pagamento delle somme dovute all’erario o ad un terzo.

Molte polizze consentono, invece, di aprire un sinistro solo in presenza di alcune limitate circostanze. In tal caso, se una circostanza non consente l’apertura di un sinistro su una polizza, allora si crea un problema importante. Infatti quella circostanza, che non trova “ricovero” in una apertura di sinistro, diventa un “fatto noto” e, come tale, non più assicurabile.

L’esempio più tipico è quello dell’avviso di garanzia che in molte polizze non consente di aprire il sinistro in quanto non compreso tra le circostanze utili all’apertura del sinistro. Il fatto sottostante a quell’avviso di garanzia diviene, però, un fatto noto e, quindi, sarà escluso da ogni futura polizza che si dovesse sottoscrivere con un altro assicuratore.

La Polizza evita che questo possa verificarsi Si può aprire un sinistro quando si è in presenza di:

  • La comunicazione scritta con la quale il terzo manifesta all’Assicurato l’intenzione di ritenerlo responsabile per danni o perdite patrimoniali cagionati da fatto colposo o da errore od omissione attribuiti all’Assicurato stesso, oppure la comunicazione con la quale il terzo fa formale richiesta di essere risarcito di tali danni o perdite;
  • La citazione o la chiamata in causa dell’Assicurato per fatto colposo o errore od omissione;
  • l’inchiesta giudiziaria promossa contro l’Assicurato in relazione alle responsabilità previste dall’oggetto dall’assicurazione.

 

Il Presidente Nazionale ANUPI Educazione

Dott. Antonmaria Chiossone                                                          

                                                                                                                                  


 

INFORTUNIO DEL PROFESSIONISTA

 

1. Premio assicurativo

35,00 € annuali per tutti i soci, liberi professionisti o dipendenti.

2. Durata:

L’assicurazione è valida fino al 15 gennaio dell’anno successivo.

3. Rimborsi: 

Per infortunio 50.000 € con franchigia del 3 %

In caso di decesso 50.000 €

Il Presidente Nazionale ANUPI Educazione

Dott. Antonmaria Chiossone                                                          

                                                                                                                                  

 


 

CHE FARE IN CASO DI INFORTUNIO O SINISTRO ? 

  1. MANTENERE LA CALMA e prestare la massima cura verso l’infortunato
  2. TELEFONARE ALLA Segreteria Soci per comunicare l’avvenuto
  3. INVIARE ALLA Segreteria Soci:
    • Descrizione della dinamica dell’infortunio, che indichi anche ciò che è stato fatto per affrontare il problema, garantendo la massima assistenza possibile alla persona infortunata.
    • Certificato medico che documenti l’infortunio.
    • Referti specifici relativi.
  4. LA SEGRETERIA SOCI INOLTRERA’ LA PRATICA ALL’ASSICURAZIONE.
  5. L’ASSICURAZIONE CONTATTERA’ IL SOCIO nel caso riceva richieste di risarcimento o necessiti di informazioni.

Riferimenti della Segreteria Soci – Elisa Ghiselli > info.soci@anupieducazione.it 327 3904289 lunedì – martedì – giovedì ore 17,00 – 19,00

 

La Segreteria Nazionale ANUPI Educazione

Luisa Formenti

 


 

Scarica NUOVA ASSICURAZIONE