La pedagogia della psicomotricità: dal nido, alla scuola dell’infanzia, alla scuola primaria

Pubblicato il

Organizzato dal CeRFoPP a Udine, il 16 Novembre 2019

Prof. Giuseppe Nicolodi, Dott.ssa Gabriella Andreatta

Introduzione

Per favorire il processo di maturazione del bambino vi è per lui la necessità di agire nello spazio con i materiali e con gli altri, adulti e bambini.

Il bambino è naturalmente un essere di relazione che si concretizza attraverso l’instaurarsi dell’intersoggettività, che a sua volta è la componente fondamentale affinché egli possa agire.

Il bambino ha bisogno dell’Altro per esistere come soggetto. L’Altro sarà un persona competente all’ascolto del bambino.

Sarà necessario formulare e costruire:

  • una scelta pedagogica che coinvolga una chiara esplicitazione teorica e metodologica delle relazioni che si creano in un contesto educativo;
  • un progetto educativo in cui la cura del bambino sia prevalente sul fare e sul produrre. Ciò implica una chiara esplicitazione teorica e metodologica del significato di “educare”, (rinforzare l’IO Competente), dall’istruire (dare competenze);
  • l’approccio semantico e semiotico e non psicanalitico della psicomotricità. Specificità teorica e metodologica del setting psicomotorio;
  • l’ipotesi dei Contenitori Educativi come modello pensato per favorire il ben-essere del bambino e il ben-essere dell’adulto (prevenzione del disagio educativo).

Relatore Prof. Giuseppe Nicolodi

Psicologo, psicomotricista, terapista della neuropsicomotricità dell’età evolutiva.

È autore di diversi libri in ambito psicomotorio educativo – didattico, quali Maestra Guardami… (Csifra, 1992), Maestra aiutami… (Csifra, 1995), Ti aiuto a giocare (Csifra, 2000), Il disagio educativo all’asilo nido e alla scuola dell’infanzia (Franco Angeli, 2008), Il disagio educativo alla scuola primaria (Franco Angeli, 2011), L’educazione psicomotoria nell’infanzia (Erickson, 2015), Il vento della vita (Albatros, 2014).

Da anni si occupa di aggiornamento e formazione sui temi inerenti la psicomotricità negli ambiti terapeutici, riabilitativi ed educativi.

Programma dei lavori

Il seminario si svolgerà sabato 16 novembre 2019:

  • 8.30 accoglienza partecipanti;
  • 9.00 inizio seminario;
  • 11.00 – 11.15 coffee break;
  • 13.00 pausa pranzo;
  • 14.30 ripresa dei lavori;
  • 16.30 – 16.45 coffee break;
  • 18.00 dibattito e chiusura dei lavori.

Sede del seminario

Sala principale del Centro Convegni Paolino d’Aquileia, in via Treppo 5/B, Udine.

Iscrizioni

Tramite email all’indirizzo info@cerfopp.it indicando nome, cognome, recapiti telefonici ed email.

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di € 90,00 comprensiva di quota associativa al CeRFoPP. Al momento dell’iscrizione verranno fornite le informazioni sulle modalità di pagamento.

Scarica Locandina se. Nicolodi