COMUNICATO 5 MARZO

Pubblicato il

EMERGENZA CORONAVIRUS

Care/i colleghe/i,

il prolungarsi delle indicazioni restrittive emanate dal Governo nazionale e da quelli regionali, costringe tutti noi ad un lungo periodo di inattività.

Siamo consapevoli,  accomunati nella contingenza, del grande disagio cui siamo sottoposti come professionisti della Psicomotricità.

La chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, dove si svolge per alcuni la gran parte delle propria attività professionale, le limitazioni poste al lavoro nei centri e negli studi privati, sono condizioni che ci pongono in una situazione di difficoltà economica, che non sarà recuperabile con un semplice spostamento di date.

A questo riguardo siamo informati quasi giornalmente dal Colap, che sta tenendo le trattative con gli organi di governo, per far sentire la voce dei lavoratori autonomi e far fronte ai disagi economici cui vanno incontro i professionisti delle partite iva.

Inoltre questo lungo distacco dai bambini, dalle famiglie e dagli insegnanti produce in alcune situazioni, oltre il danno economico contingente, uno sbiadire della relazione di fiducia e di attaccamento.

Come se il coronavirus determinasse un prima e un dopo, nello scorrere delle vite individuali, che ne spezza di conseguenza la continuità.

Proviamo a proporre in positivo ai bambini, alle famiglie e agli insegnanti, insomma a tutti i nostri contatti professionali, un modo di restare in relazione anche in questo lungo tratto di non frequentazione attiva.

Pensiamo alla possibilità offerta dai social, utilizzati correttamente, per ristabilire un legame con tutti i nostri interlocutori, comunicando a ciascuno, secondo il rapporto intercorso e con un linguaggio adeguato, la nostra vicinanza, il ricordo che abbiamo di loro e proporre il ricorso a queste forme di comunicazione in sostituzione di quelle in presenza, per il momento escluse.

Quindi utilizzate le email, le applicazioni del telefono, le chat dei gruppi, skype e tutte le opportunità offerte dai media per parlarvi, scambiare informazioni, impressioni, musiche, immagini di storie, disegni, giochi, proposte, così da rinsaldare e tenere vivi i legami che avete costruito.

Ridestate la vostra creatività e fate fronte all’emergenza con una diversa presenza, sarà sicuramente accolta con gioia.

L’Associazione segue tempestivamente tutti gli aggiornamenti sia sul piano sanitario che le provvidenze sul piano degli aiuti economici. Su questi ultimi provvedimenti vi daremo notizia appena riceveremo comunicazione dal Colap e dalla stampa.

Con l’auspicio che questa situazione si allenti e permetta a tutti un ritorno allo scorrere quotidiano delle routines, vi mandiamo un caloroso saluto e …. inviateci notizie delle vostre iniziative per questo tempo lento. Possono diventare una testimonianza da pubblicare, vedremo come.

A presto, con sincera vicinanza.

Milano, 5 marzo 2020

 

Donata Castiello                                         Anton Maria Chiossone

Tutela della professione                              Presidente ANUPI Educazione